Giustizia 2021? un incubo (84 puntata)

Dalla corte d’appello non sono giunte comunicazioni relative alla fissazione delle date delle udienze. Dal tribunale invece è emersa una novità per la quale il nostro amico non ha ricevuto alcun tipo di comunicazione. Lo ha scoperto soltanto dopo che la sorella (come ha fatto spesso da anni), qualche giorno fa, gli ha chiesto telefonicamenteContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (84 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (83 puntata)

A proposito della corte d’appello, chiamata in causa per la seconda volta dal protagonista della storia che stiamo narrando, non ci sono novità per la fissazione delle due udienze previste. Con il reclamo relativo alla madre, fatto nel gennaio 2021, dopo il deposito dell’atto, il nostro amico ha aspettato un mese per conoscere la dataContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (83 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (74 puntata)

La sorella del nostro amico è rimasta senza liquidità e gli ha chiesto dei soldi. Oggi, per il secondo giorno consecutivo, lo sportello automatico della banca nella quale è aperto il conto corrente della donna non ha consentito il prelievo ed il ricorrente/reclamante ha dovuto provvedere diversamente per l’approvvigionamento di contanti. Per la circostanza haContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (74 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (72 puntata)

La mancata sospensiva da parte della corte d’appello, nell’ignorare gli elementi oggettivi forniti dal reclamante e nello sposare le supposizioni prive di riscontri del G.T., lascia persistere l’incuria amministrativa denunciata il 15 ed il 16 giugno 2020 (vedi puntate 1, 2), peraltro successivamente ribadita dal ricorrente con ulteriore documentazione. Come già accennato, secondo alcuni nostriContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (72 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (55 puntata)

Il fascicolo di nostro interesse, almeno telematicamente, non fornisce “aggiornamenti”. Dovremmo prendere visione della delega che si è fatta firmare l’avvocato G. C. dalla sorella del reclamante e di altre cose. Non essendoci novità scriveremo d’altro e d’altri. L’ostilità frutto di inclinazioni dottrinali o di orientamenti che con il diritto hanno poco a che fareContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (55 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (47 puntata)

Abbiamo sempre ritenuto che la Magistratura dovesse essere un organo autonomo, non subordinato ai vari interessi di partito. Nella realtà poi i perversi legami tra potere politico e potere giudiziario hanno prodotto la situazione giurisdizionale che sta sotto gli occhi di tutti. Nel nostro Paese, come dimostra anche l’ultimo e programmato avvicendamento governativo, non accadeContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (47 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (43 puntata)

Oggi è stata consegnata alla posterità la foto di gruppo del governo guidato dall’ex presidente della BCE: quattro ministri sono del M5S, tre ciascuno sono del Partito Democratico, della Lega e di Forza Italia, uno ciascuno di Liberi-Uniti e di Italia Viva, otto sono tecnici di fiducia del premier. C’è chi ha aderito per convinzioneContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (43 puntata)”

Giustizia 2020? un incubo (30 puntata)

Il ricorrente/denunciante ha deciso di scrivere alla sorella: “Cara xxxxxxxxx, se è stato ritrovato in casa il libretto dove viene accreditata la pensione di nostra madre, bisogna fare un piccolo versamento o un piccolo prelievo sul libretto all’ufficio postale. Lo puoi fare tu o, se vuoi, lo posso fare io. Solo in questa maniera siContinua a leggere “Giustizia 2020? un incubo (30 puntata)”

vecchi pensieri 150 (Governo high tech)

Governo high tech Il processo a carico degli aderenti alla loggia massonica P2, conclusosi nel 1996, sentenziò che la destabilizzazione istituzionale operata dalla stessa non costituiva reato di cospirazione politica. I giudizi espressi da personalità come Sandro Pertini, uno dei primi a definire la P2 “un’associazione a delinquere”, sono stati consegnati alla storia. Per quantoContinua a leggere “vecchi pensieri 150 (Governo high tech)”

vecchi pensieri 149 (Un assedio senza fine)

Un assedio senza fine La perdita della sovranità monetaria ha fatto soccombere gli Stati privandoli della possibilità di armonizzare i fattori dell’economia e la vita collettiva. Travolti dalla dittatura finanziaria, che ha svalutato tutti i valori, che ha ucciso  l’inestimabile, il disinteressato ed il gratuito, il loro attuale compito è quello di facilitare i programmiContinua a leggere “vecchi pensieri 149 (Un assedio senza fine)”