Giustizia 2021? un incubo (68 puntata)

Aspettando nuovi eventi giudiziari, nel costeggiare un vecchio casello ferroviario abbandonato, pur senza volerlo si è riavvolto il nostro nastro dei ricordi. E’ stato come scorrere velocemente il tempo a ritroso, una sorta di moviola della vita degli Italiani. Questo ci ha permesso di tornare con le immagini ad alcune decenni fa, quando non esistevanoContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (68 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (67 puntata)

L’attesa di novità nella nostra storia ci fornisce l’opportunità di fare alcune riflessioni sullo stato di altre vicende giudiziarie. Anche se richiesto con forza dai componenti del gruppo “Articolo 101” del comitato direttivo dell’ANM, per ridare credibilità alla giustizia, il CSM non verrà certamente sciolto. La privazione della libertà del prof. Carlo Gilardi è scomparsaContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (67 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (66 puntata)

Ci sfugge (ma non del tutto) il motivo del lunghissimo interrogatorio al quale è stata sottoposta la sorella del reclamante, da tempo addolorata sia per le “misteriose” circostanze in cui è morto il figlio e di cui l’uffico del G.T. dovrebbe avere vasta conoscenza per la mole di documenti depositati dal suo A.d.S (oggi nellaContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (66 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (65 puntata)

“L’Italia è la culla der diritto ed er diritto ce s’è cullato così bene che s’è addormito e nun se sveia più”, diceva Virgilio Andrioli quando ancora non c’erano sodalizi di avvocati e magistrati scardinatori di famiglie al fine di mettere le mani sui loro beni. Mentre il prof. Carlo Gilardi continua a languire inContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (65 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (64 puntata)

Riepiloghiamo la nostra storia. Illo tempore l’istante/reclamante ha trovato degli estranei in casa delle sue congiunte invalide, incluso l’avvocato G.C. (che all’epoca ancora non conosceva). L’uomo aveva precedentemente riscontrato mancanze di oggetti, di gioielli, sparizioni di documenti, smarrimento di un libretto postale per l’accredito di una pensione, irregolarità amministrative delle due congiunte e stranezze comportamentaliContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (64 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (63 puntata)

In questi giorni abbiamo avuto modo di seguire qualche trasmissione televisiva su Rosario Livatino, giovane magistrato ucciso dalla Stidda il 21 settembre 1990. Probabilmente oggi nessun italiano oserà mai sperare di vedere nei tribunali magistrati con il suo spirito di servizio, eccezionale fino ad astenersi dal creare una sua propria famiglia, eroico nel rinunciare allaContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (63 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (62 puntata)

Ci è stato dato in sorte di vivere questi tempi di nichilismo attivo e passivo, di generale disfacimento istituzionale. Prima di riprendere il filo della narrazione ci soffermiamo sulla sorte del prof. Carlo Gilardi finito internato in una RSA per essere “tutelato” da avvocati et similia. L’inenarrabile è accaduto malgrado il vecchio professore avesse perContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (62 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (61 puntata)

Non abbiamo cose nuove da riferire e ci allontaniamo dalla storia che stiamo raccontando senza uscire troppo dal seminato. Continuiamo a solidarizzare con il prof. Carlo Gilardi, “vittima” dei mussulmani finiti sotto processo, “tutelato” ed internato da disinteressati benefattori. Teoricamente, per l’istanza presentata dal garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale, aContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (61 puntata)”

Giustizia 2021? un incubo (60 puntata)

Non abbiamo novità da riferire sulla storia che stiamo narrando. Diamo un veloce sguardo altrove. Da circa sei mesi Carlo Gilardi, professore airunese, è stato trasferito nella RSA Airoldi e Muzzi. Da allora è stato quasi ininterrotto il battage mediatico sollevato dalla trasmissione “Le Iene”, che dalla fine di ottobre 2020 racconta, per voce della giornalistaContinua a leggere “Giustizia 2021? un incubo (60 puntata)”

Incel, ovvero un prodotto spurio dell’ideologia femminista

         L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce la salute mentale come “uno stato di benessere in cui ogni individuo possa realizzare il suo potenziale, affrontare il normale stress della vita, lavorare in maniera produttiva e fruttuosa, apportare un contributo alla propria comunità” Secondo l’OMS, il peso dei disturbi mentali nel mondo continua a crescere e comporta:Continua a leggere “Incel, ovvero un prodotto spurio dell’ideologia femminista”